Con uno sviluppo di circa 95 km e dislivelli altimetrici intorno ai 400 m. (salita Ciano-Castello di Canossa), il percorso si svolge sulla viabilità ordinaria comunale, provinciale ed in parte statale. Parte dal Centro CONI del capoluogo e si sviluppa verso nord, attraversando, oltre che Castelnovo Monti, i comuni di Canossa, Casina, Viano, Baiso, e Carpineti. E’ un circuito che può essere percorso con qualsiasi tipo di bicicletta e presenta una cronoscalata (Castello di Canossa). Presenta un livello di difficoltà medio con uno sviluppo in lunghezza di 95 km e un dislivello complessivo di 1.363 m.
L’itinerario attraversa le più significative località della collina e della media montagna reggiana e dà la possibilità di osservare quadri paesistici di elevato interesse compresi nel cuore del territorio matildico.
Il Castello di Canossa è il luogo centrale di questo percorso cicloturistico. L’eccellente posizione strategica del castello, posto in cima a una bianca rupe di arenaria, ha costituito un caposaldo naturale fin dai tempi più remoti. Da esso era possibile collegare, mediante segnalazioni visive, tutta la rete di castelli del feudo, che andavano ben oltre il confine reggiano. Qui nel 1077 si svolse il celebre incontro tra l’Imperatore Enrico IV e il Papa Gregorio VII. Il museo, recentemente restaurato, merita una visita.