E’ l’itinerario più impegnativo che può essere affrontato in una sola tappa solo da ciclisti con buona preparazione. Ha uno sviluppo di circa 140 km. e dislivelli altimetrici fino a circa 500 m. ; si svolge sulla viabilità ordinaria comunale, provinciale ed in parte statale. Parte dal Centro CONI e si sviluppa verso sud, attraversando, oltre che Castelnovo ne’ Monti, i comuni di Vetto, Ramiseto, Busana, Collagna, Ligonchio, Villa Minozzo, Toano e Carpineti; il circuito può essere percorso con qualsiasi tipo di bicicletta e presenta una cronoscalata (Castello di Carpineti). Presenta un livello di difficoltà alto, con uno sviluppo in lunghezza di 145 km e un dislivello complessivo di 2.210 m.
L’itinerario percorre quasi tutta la media e l’alta montagna reggiana e permette di ammirare, sullo sfondo, il crinale appenninico e le cime più alte (Alpe di Succiso, Casarola, la Nuda, Belfiore, Cavalbianco, Cusna, Ravino). E’ in parte ricompreso nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e offre squarci visivi sui paesaggi indimenticabili dove, da pochi anni, è ritornato il lupo.