Particolarità di Cervarezza è la lavorazione del sughero per la produzione di tappi. Secondo le testimonianze e i documenti raccolti questa antica lavorazione si perde nella notte dei tempi. La transumanza dei pastori del luogo in Maremma per svernare con le greggi permise un primo contatto con la pianta del sughero e l’opportunità di imparare a lavorarlo. La scorza del sughero arrivò a Cervarezza e venne lavorata a mano nelle case e nelle cantine, da tutti i componenti delle famiglie, per ottenerne i primi rudimentali turaccioli. In seguito la lavorazione si è industrializzata e continua ancora oggi attraverso alcuni operatori locali che hanno salvaguardato questa importante tradizione di vita e cultura.

E’ possibile ripercorrere la storia di questa singolare tradizione visitando il locale Museo del Sughero, realizzato dal Comune di Busana e inaugurato nell'ottobre del 2006.

Per informazioni e visite: Ufficio Informazioni - Museo del Sughero piazza 1 Maggio Cervarezza Terme,  Busana tel. 0522 890655 fax 0522 890749 cell 339 5231994 museodelsughero@unionecomuni.re.it - www.unionecomuni.re.it